logo
  
chiesa di Turicchi

Chiesa di Turicchi

festadituricchi

Lettura degli "Statuti di Turicchi ", ai popolani. Per la festa del Patrono.

vendita lamponi

Vendita lamponi alla festa del patrono

carromatto

Bacco Artigiano "IL CARROMATTO"

Attività - Territorio - Storia

Attività

Dal nostro soggiorno potrete raggiungere e visitare Firenze e i suoi monumenti, tornando poi alla tranquillità del soggiorno in campagna.

Si possono alternare le visite a Firenze con gite nel territorio della Montagna Fiorentina, del Mugello, del Valdarno, del Casentino.

Con possibilità di visita a pievi, castelli, musei, siti archeolgici etruschi, parchi naturalistici; informazioni e dettagli disponibili in azienda.

Per chi lo desidera percorsi di trekking con sentiero che passa dalla nostra casa e si collega con il percorso di crinale verso le sorgenti del fiume Arno oppure verso il pratomagno; alcuni sentieri sono percorribili anche in mountanbike.

La zona dove è ubicata la nostra azienda è ricca d’offerte gastronomiche, con antichi sapori toscani, specialità del Mugello e del vicino Casentino.
Particolarmente interessanti i periodi con le cantine aperte, il Bacco artigiano, il Toscanello d’oro, la "Festa di San Pietro a Turicchi".

Da noi potrete gustare menu tipici della cucina toscana e alcuni piatti tipici della Montagna Fiorentina e del Mugello, preparati con prodotti locali ed il nostro olio extravergine d’oliva.
Potrete assaggiare vino genuino locale di Turicchi, oppure vini D.O.C.G Chianti Rufina, Chianti, I.g.t. toscano.

Per chi desidera approfondire si tengono corsi di cucina tipica del nostro territorio.

Per gli ospiti si organizzano corsi di scacchi per principianti (adulti e bambini).

Gli amanti della pesca sportiva potranno raggiungere facilmente il vicino laghetto di pesca, (5 minuti).

Per motociclisti ed appassionati il circuito del mugello dista circa 28 km.


Si raggiungono facilmente  varii outlet, The Mall, D&G.

Storia di Turicchi

Turicchi località della Val di Sieve, situata sulla riva sinistra del fiume.

Piccolo borgo arroccato a circa 350 m.s.l.m. prende nome da un’antica torre merlata.

Il territorio di Turicchi fa parte della diocesi di Fiesole, in antico era parte del “feudo” del vescovo di Fiesole, istituito da Carlo Magno nel IX secolo.

I territori furono confermati appartenere al vescovo di Fiesole con bolla di
Papa Pasquale II del 11 marzo 1103, e successivamente dai Papi Innocenzo II (1134), Celestino II (1143), Anastasio IV (1153).

Nel 1227 il vescovo di Fiesole acquistò il titolo di “Conte di Turicchi” che ha conservato fino al 1946, quando la costituzione italiana abolì tutti i titoli nobiliari.

Il popolo di Turicchi è rimasto per secoli sotto il potere temporale dei vescovi di Fiesole, che portarono appunto il titolo di Conti di Turicchi.

Nella Contea essi amministravano la giustizia, imponevano le tasse, approvavano gli “Statuti di Turicchi” (1).

Da gli statuti (manoscritto del 1455).

 
XXVII  Della pena del guocho vetato

……. Ogni guocho sia et intendasi divietato excepto che questi, cioè che sia lecito guchare pulichamente al guocho delle tavole cho’ dadi et al guocho degli scacchi et al guoco de’ nàibi o carte, chome alla diritta o vinciperdi al trenta o simili.

  1. TURICCHI E I SUOI STATUTI di Laura Cofacci

Agriturismo L'Arrocco di Turicchi - Via di Turicchi 14, 50068 Rufina (FI)
tel +39-055-8319631 - info@arroccoturicchi.it